Chimica sessuale: nell'immagine labbra di uomo e donna in un bacio

Leggenda narra che a Napoleone piacesse l’odore naturale del corpo femminile, al punto da chiedere alla consorte Joséphine di non lavarsi prima dei loro incontri intimi. Considerando che il generale francese era spesso lontano per impegni militari e politici, significava che la moglie avrebbe dovuto stare alla larga da acqua e sapone per giorni …e anche settimane!

L’odore naturale del corpo può far scattare la chimica tra due persone?

Vi è mai capitato di sentirvi fortemente attratti da qualcuno, quella chimica che scatta letteralmente “a pelle”, oppure che desideraste il vostro partner nel momento in cui ne avete sentito l’odore naturale del corpo? Magari al termine di una seduta in palestra, la mattina appena svegli oppure in un momento in cui non si indossavano deodoranti o profumazioni troppo coprenti.

E quante volte avrete annusato la maglietta del partner per ritrovare il suo particolare odore oppure vi è venuto in mente un ricordo piacevole percependo un particolare aroma?

La chimica dell’amore e l’attrazione sessuale, in questi casi, potrebbe essere scatenata proprio dall’olfatto: nonostante sia il senso meno sviluppato nella nostra specie, ha una grande importanza a livello relazionale e può arrivare a influenzare le reazioni sessuali, riproduttive e sociali di un individuo.

Il sistema olfattivo, come descritto in un testo pubblicato su Archives of Sexual Behavior contribuisce in modo significativo nella risposta sessuale, anche in termini di attrazione, aumento del desiderio e piacere.

Lo studio, a cura del dipartimento di Medicina Psicoterapica e Psicosomatica e del Dipartimento di Otorinolaringologia dell’Università di Dresden in Germania, ha analizzato la risposta sessuale e la capacità olfattiva di 70 adulti. Il risultato ha dimostrato che un’elevata sensibilità olfattiva, ha influito positivamente sull’attività sessuale:  nelle donne, ad esempio, è stato riscontrato un numero superiore di orgasmi e un senso di appagamento maggiore al termine dell’attività sessuale.

Olfatto e attrazione

La scelta del partner è, di conseguenza, una questione di naso? Sì ed è “colpa” dei feromoni sessuali.

I feromoni sessuali sono sostanze biochimiche prodotte da ghiandole che si trovano sotto le ascelle, intorno ai capezzoli e sull’inguine e hanno la funzione di inviare segnali olfattivi per stimolare l’interesse sessuale.

Se ci pensate, quando si è innamorati l’odore del partner è un potente afrodisiaco e, probabilmente, è anche la prima cosa che vi ha colpito positivamente (anche se spesso inconsapevolmente) e vi ha spinto ad approfondire la sua conoscenza.

Anosmia e sessualità

Così come ad un olfatto più sviluppato corrisponde un piacere sessuale più intenso, l’anosmia (l’assenza dell’olfatto) influenzerebbe le relazioni sessuali.

In particolare, uno studio dei ricercatori Croy, Bojanowski e Hummel e pubblicato su Biological Psychiatry ha dimostrato che gli uomini con deficit dell’olfatto hanno un minor numero di partner sessuali, mentre le donne dimostrano più insicurezza relazionale nei confronti del proprio partner sessuale.

Sapevi che l’attività sessuale o anche il solo pensiero erotico può farci starnutire ripetutamente?

Clicca e leggi “Curiosità sul sesso: sei raffreddato oppure solo felice di vedermi?”