Sviluppo del pene: anche il vostro "migliore amico" invecchia. Nell'immaghine una donna apre i bottoni del jeans ad un uomo

Dalla pubertà alla maturità sessuale, oggi ti parliamo dello sviluppo del pene e i suoi cambiamenti nel corso della vita.

Niente e nessuno è esente dal passare degli anni: neppure lui, il pene. Anche il pene infatti, insieme all’uomo, invecchia, e invecchiando cambia forma, colore e dimensione.

Dopo l’aumento di dimensione che si vive con lo sviluppo maschile e la pubertà, la crescita del pene continua fino al raggiungimento della piena maturità sessuale, cioè fino ai 20-25 anni. Poi, fino ai 40 anni circa, si ha un periodo di stabilità in cui, almeno a livello estetico, non subisce variazioni; l’unica è funzionale, ed è relativa al tempo che intercorre tra un’eiaculazione e la successiva erezione (con il passare degli anni i minuti di riposo necessario tra un rapporto e l’altro aumentano).

Dopo i 40 anni, inoltre, il colore del pene si fa meno intenso, soprattutto nel glande, a causa di una progressiva minore irrorazione sanguigna, mentre anche la peluria comincia a diradarsi, in questo caso per la graduale diminuzione di testosterone.

Lo sviluppo del pene a livello fisiologico

Se variazione di colore e di peluria non hanno nessun risvolto sull’attività sessuale (se non a livello psicologico), si verificano casi in cui le malattie del pene possono interferire con la normale attività sessuale.

È il caso della malattia di Peyronie, in cui l’incurvatura del pene provoca difficoltà nell’erezione e dolore durante i rapporti. Con l’età, inoltre, l’uomo può avere una fisiologica difficoltà a mantenere il pene in erezione, nonostante il desiderio non sia mutato.

In tutti questi casi il medico è il principale alleato, da cui recarsi senza farsi prendere dallo sconforto; la scienza negli ultimi decenni ha fatto passi da gigante nella gestione di queste problematiche, proponendo soluzioni per sostenere l’uomo nel mantenimento di una vita sessuale soddisfacente.

E allora, amici uomini, non sconfortatevi: nonostante il tempo cambi un po’ la fisionomia del vostro “migliore amico”, non c’è nulla che possa privarvi di vivere notti di passione…anche a 70 anni!

Probabilmente però, la cosa che più preoccupa gli uomini è la lunghezza...

Clicca e leggi "Dimensioni del pene: per gli antichi era meglio piccolo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment